L’Iran aprirà tre banche a Monaco

posted in: Uncategorized | 0

Tehran, 18 Settembre 2016

Mahya Karbalaiino23

Tre banche iraniane – Middle East Bank, Sina Bank e Parsian Bank – apriranno una filiale a Monaco di Baviera. La notizia è stata annunciata dalla Banca centrale dell’Iran durante la visita di una delegazione delle autorità bavaresi a Teheran, lunedì 8 settembre.
Negli ultimi dodici mesi, dopo l’accordo internazionale sul controllo delle attività nucleari, più di 350 delegazioni straniere si sono recate nella capitale iraniana per discutere la possibilità di creare rapporti commerciali. Finora però, a fronte di un forte interesse dell’industria, gli istituti finanziari internazionali sono apparsi molto cauti sull’idea di fornire i loro servizi in Iran. La maggior parte delle banche in affari con gli Stati Uniti, in particolare, non vuole rischiare multe per aver violato le residue sanzioni americane sul settore finanziario iraniano. Questo fattore ha pesato non poco sulle decisioni delle industrie, rallentando gli investimenti: le aziende europee finora hanno dovuto adottare canali finanziamento complessi – come passare per le banche cinesi – oppure rivolgersi agli istituti più piccoli, che non hanno rapporti con gli States. Di qui la scelta di Teheran di avviare la trafila per autorizzare le banche iraniane a operare all’estero. Il presidente di Middle East Bank, Parviz Aghili, ha detto di sperare nell’inaugurazione della propria agenzia a Monaco entro il marzo 2017. In Italia, invece, la prima a debuttare potrebbe essere la Pasargad Bank, che ha già contatti di collaborazione con l’agenzia pubblica Sace.

L’Espresso N. 38, anno LXII